SEO per startup

Posizionamento di una startup sui motori di ricerca

Il posizionamento SEO per startup, è l’insieme di tutte le attività che hanno l’obiettivo di migliorare la visibilità di un sito web sui risultati dei motori di ricerca (SERP, acronimo di Search Engine Result Pages). La SEO è l’attività più importante da attuare sin dal principio qualunque sia la tipologia di startup e di progetto.

La SEO richiede un periodo medio o di lungo termine per produrre risultati, ecco perché spesso le startup non la ritengono un’attività prioritaria. Al contrario, è essenziale fin da subito investire su questo canale di marketing perchè fornisce un alto ROI (ritorno sull’investimento) nel tempo, nonché risultati tangibili e misurabili.

Per crescere, distinguersi dalla concorrenza e far decollare una nuova attività è necessario pianificare con grande minuzia la propria presenza online, sin dal principio e in ogni suo particolare, studiando una strategia specifica che permetta di aumentare la visibilità e di affermarsi online.

Posizionare nei primi posti dei risultati di ricerca di Google il sito web della propria attività, soprattutto se di nicchia, significa infatti essere trovati sui motori di ricerca nel momento in cui un potenziale cliente o investitore cerca il nostro prodotto o servizio.

SEO per startup
SEO per startup

Cosa prevede la SEO per startup

  1. Analisi del settore
  2. Analisi dei competitor
  3. Studio delle parole chiave
  4. SEO Audit
  5. Strategia SEO per startup
  6. Web performance
  7. Errori di indicizzazione
  8. Progettazione dell’Architettura
  9. Ottimizzazione SEO On-site
  10. Ottimizzazione SEO Off-site

Richiedi la tua analisi SEO

Hai già un sito web o ne hai realizzato uno nuovo da poco tempo per la tua startup? Sfrutta le infinite potenzialità della SEO per farti trovare!

    Come funziona il posizionamento SEO per una startup?

    Analisi del settore

    1. Analisi del settore

    L‘analisi del settore di riferimento, la conoscenza approfondita del target audience e dei competitor è il punto di partenza per una startup, perchè permette di identificare i top player e la loro strategia vincente in modo da valutare la visibilità a cui il tuo sito web può ambire.

    Analisi dei competitor

    2. Analisi dei competitor

    L’analisi dei competitor, detto anche benchmarking, consente di studiare i competitor dal punto di vista strategico e comunicativo fornendo una fotografia dello stato attuale del proprio mercato di interesse. 

    Studio delle parole chiave

    3. Studio delle parole chiave

    Lo Studio delle parole chiave strategiche del settore di riferimento, ha l’obiettivo di individuare l’intento di ricerca degli utenti, veicolare più traffico e allo stesso tempo migliorare i tassi di conversioneTasso di conversioneIl tasso di conversione indica la percentuale di traffico ad un sito che viene convertito in una determinata azione. La conversione è proprio l’azione compiuta dai visitatori, che viene prefissata come obiettivo dal proprietario di un sito web. In altre parole, tale azione può essere per esempio l’iscrizione alla newsletter, l’invio dei propri dati mediante la compilazione di un form, un acquisto etc.. e quindi aumentare i ricavi.

    SEO Audit

    4. SEO Audit

    L’analisi tecnica SEO approfondita (SEO Audit) è necessaria per verificare lo stato di salute e di ottimizzazione del sito web con l’obiettivo di evidenziare le modifiche che devono essere apportate per la corretta indicizzazione sui motori di ricerca e per migliorare il posizionamento.

    Strategia SEO

    5. Strategia SEO per startup

    L’analisi di tutti i dati raccolti nei precedenti passaggi permetterà di sviluppare un piano coordinato di azioni e stabilire la strategia SEO più efficace da adottare per il sito della tua startup per raggiungere gli obiettivi prefissati nel settore di riferimento.

    Web Performance

    6. Web Performance

    L’ottimizzazione delle prestazioni e delle risorse utilizzate permette di migliorare la velocità di caricamento delle pagine di un sito web, un fattore importante a livello SEO ed inoltre permette di migliorare la navigabilità del sito e l’esperienza degli utenti.

    Risoluzione degli errori di indicizzazione

    7. Risoluzione degli errori di indicizzazione

    La risoluzione di eventuali errori di indicizzazione velocizza il processo di posizionamento complessivo del sito web sui motori di ricerca perché permette di migliorare la scansione del sito da parte dei crawlerCrawlerIl crawler, anche detto spider, è il software di crawling dei motori di ricerca che permette di scansionare i contenuti web. dei motori di ricerca in quanto riduce le risorse adoperate (crawl budgetCrawl BudgetGoogle definisce il Crawl Budget come "il numero di URL che Google BOT può e desidera sottoporre a scansione". Il crawl budget è un parametro, o meglio un valore, che Google assegna al nostro sito. In pratica è proprio come un budget che il crawler ha a disposizione per scansionare le pagine del nostro sito. ).

    Progettazione dell'architettura del sito

    8. Progettazione dell’architettura del sito

    La progettazione e l’organizzazione dell’architettura in ottica SEO del sito della tua startup ha l’obiettivo di facilitare la scansione ai crawler dei motori di ricerca, velocizzare l’indicizzazione e migliorare il processo di conversione.

    Ottimizzazione SEO On-site

    9. Ottimizzazione SEO On-site

    L’ottimizzazione SEO On-SiteSEO On-SiteLa SEO On-site sono tutte quelle attività svolte direttamente sul sito, dalla struttura alla composizione. prevede una fase di analisi dei fattori interni al sito (metadatiMetadatiI metadati sono informazioni specifiche implementate all’interno del codice HTML di ogni pagina web, sono relativi al titolo (meta title) e alla descrizione (meta description) che appaiono (se piace a Google) nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca. Il meta title, rispetto alla meta description, ha un peso indiscusso nel posizionamento sui motori di ricerca. , anchor textAnchor textL anchor text è il testo che compone un link testuale, ovvero quello compreso tra il tag HTML (ancora) di apertura e il rispettivo tag di chiusura (). Le parole contenute in un link testuale possono contribuire a tematizzare la pagina verso la quale il link punta., dati strutturatiDati StrutturatiI dati strutturati sono meta-informazioni dettagliate implementate manualmente sotto forma di codice in una pagina web per fornire ulteriori dati aggiuntivi sui siti e sulle specifiche pagine ai motori di ricerca e consentire di classificare meglio il loro contenuto. Google, Microsoft, Yahoo e Yandex nel 2011 hanno pensato bene di creare un enorme vocabolario chiamato schema.org. In altre parole, per alcune tipologie di dato, possiamo utilizzare la grammatica dei dati strutturati e permettere a Google di recepire il messaggio in modo corretto e pubblicare un rich snippet (i singoli risultati nelle SERP di Google) avanzato con più informazioni., contenuti etc..) e una fase operativa che include tutte le attività di ottimizzazione del contenuto e del codice sorgente HTML delle pagine del sito con l’obiettivo di migliorare la comunicazione e il posizionamento sui motori di ricerca.

    10. Ottimizzazione SEO Off-site

    L’ottimizzazione SEO Off-site prevede una fase di analisi dei fattori esterni al sito (Domain Authority (DA)Domain Authority (DA)La Domain Authority (DA) è una metrica numerica, indicata in una scala da 0 a 100, che indica l’autorità di un dominio web, dove maggiore è il suo valore maggiori sono le possibilità di posizionarsi più in alto nei risultati dei motori di ricerca (SERP) e ottenere quindi più traffico organico., link in entrata al sito etc…) e una fase operativa che include tutte le attività di link buildingLink BuildingLa link building è una tecnica utilizzata con lo scopo di incrementare il numero di link in entrata verso un sito web. Lo scopo di questa pratica è quello di incrementare la visibilità del sito. atte alla promozione del sito online per migliorare la visibilità, l’autorevolezza, la pertinenza e la percezione del brand sul vostro target di riferimento.

    Vuoi posizionare il sito della tua startup sui motori di ricerca?